indice

Scottish Fold - Highland Fold

Scottish Fold - Highland Fold


Razze a pelo corto | Razze a pelo lungo


Il gatto Scottish Fold e Highland Fold

scottish

 

 

 

STORIA

Il primo gatto fold (da "piegata") di cui vi sono chiare tracce è Susie, una femmina bianca, nata in Scozia nel 1961, ma probabilmente le vere origini della razza si trovano in Manciuria. In realtà, come spesso accade quando si tratta di mutazioni, l'evento sarebbe andato del tutto inosservato se la coniugi Ross, che viveva in una fattoria vicina, non erano appassionati di questo gatto, unico e se non avessero acquistato una figlia due anni dopo. Questo è stato accoppiato con questa razza e nel 1966 la Ross registrarono i loro gatti come Scottish Fold. Si è ritenuto che le orecchie piegata a causa di un gene dominante (abbastanza così che era presente in uno solo dei genitori, perché potrebbero essere trasmessi ai bambini). Nel 1974 la razza è stata riconosciuta. Dal 1987 è stato riconosciuto l'Highland fold (o fold a pelo lungo). Le caratteristiche richieste dallo standard sono identici a quelli a pelo corto Scottish Fold, tranne ovviamente per la pelliccia, che deve essere semi-lungo e di consistenza morbida.

COME 'FATTO

Solo quando il cucciolo arriva a 4 settimane di età può determinare se un adulto avrà le orecchie piegate.

Dimensioni: medio-grande

Orecchie: piccole e piegate in avanti, vicino alla testa, deve dare l'impressione di rotondità al cranio.

Occhi: grandi, rotondi, ben distanziati, con ampia espressione aperta e dolce.

Corpo: con ossatura media e muscolatura forti

Gambe: osso proporzionate e medie imprese, i piedi rotondi

Coda: media lunghezza, flessibile.

Mantello: corto e denso, resistenza elastica. C'è anche un semi-lungo cappotto e il cappotto con una consistenza morbida.

Colore: La norma consente di vari colori (bianco, grigio, beige, marrone chiaro). Il mantello può essere striato o avere ombre

Speranza di vita: 13-15 anni

CARATTERE

La Scottish Fold e Highland Fold è un gatto tranquillo, si affeziona al suo padrone, che tende a seguire ovunque. E 'un gatto affettuoso, che non è un problema a casa. Curioso, giocando con piccoli oggetti e nasconde tutto quello che piace a lui. E 's adatto alla vita appartamento. Se è possibile, però, arriva volentieri ed è un esperto cacciatore di topi. Tollera basse temperature. Ha bisogno di compagnia ed è un giocherellone: ??va lasciato così come possibile.Si poco adatto a tutte le sistemazioni, ma preferisce stare vicino al padrone

CURE

Durante la muta il suo guscio è spazzolato tutti i giorni e peli morti rimossi con attenzione. Controllare e pulire l'orecchio e le pieghe delle orecchie. La pulizia delle orecchie deve essere fatta con molta delicatezza e con una certa costanza. La cera tende ad accumularsi nelle pieghe ed è il principale nemico di questi gatti. Se non rimosso con una pulizia frequente, rischia di entrare nel padiglione ripiegato, dando problemi di infezione e l'abbassamento dell'udito, anche se è un fenomeno abbastanza contenuto.

POWER

Può essere alimentato con cibo secco e umido.

RIPRODUZIONE

La femmina va in calore per 9-10 mesi. Il maschio di un anno. Attendere che la seconda manche ad allevare prima che la femmina. La gestazione dura 62 giorni. Cucciolate consistono di 3-6 cuccioli. Fino a 3 mesi i cuccioli amano il contatto con la mamma gatta, quindi iniziare a disposizione con amicizia umana e fiducia.

 


Allevamenti Scottish e Highland Fold:

Visita la directory degli allevamenti>>


scottish fold - british shorthair

Razze a pelo corto | Razze a pelo lungo



LA PUBERTA 'E IL CALORE

 

L'età alla quale si verificano nel comportamento del gatto primo rapporto sessuale varia a seconda della stagione, la presenza di luce solare e di razza. Si trova in media circa sei mesi nelle razze a pelo corto (specialmente nel Siamese, birmano ed europeo) e più tardi nelle razze a pelo lungo (alcuni gatti birmani e persiano raggiungono la maturità sessuale fino a circa 2 anni). Il gatto e 'un genere che riscalda "poliestrali stagionale".

Ciò significa che il gatto è in calore e vi rimane per 7-15 giorni, ha poi un periodo di quiescenza (da una a quattro settimane), poi un altro calore e così via. Il gatto va in calore quando si smette di mangiare, è costantemente rotolando sul pavimento, strofinando il collo e la testa contro ogni oggetto accessibile, emette urla strazianti come quelle di un bambino, di solito si rivela essere più affettuoso ai loro proprietari, raramente diventa aggressiva e risponde alle carezze del proprietario sospendendo l'atto di sfregamento, assumendo una posizione di sfinge con il collo esteso, il bacino sollevato, schiena arcuata e spostando la coda per dimostrare la volontà di accoppiamento. Solitamente, tutto crolla entro pochi giorni, ma è possibile che l'evento viene ripetuto più volte durante l'anno o anche durante un mese. Il maschio non andare in calore. Se diventa irrequieto, miagola molto, urinare fuori dagli schemi e vuole scappare di casa perché puzzava una figa in calore.

Torna su

IL PERIODO DI AMORE

Per i gatti ha iniziato il periodo di accoppiamento.

Con l'arrivo della primavera e fino all'autunno, sentiremo spesso le grida strazianti dei gatti in calore, e le grida, a volte molto spaventosi, i maschi impegnati in lotte territoriali.

Quando le giornate si allungano, i gatti sono in calore, raggiungendo l'apice del ciclo riproduttivo, e raccogliere intorno a loro diversi pretendenti. Sono diverse ore di luce e delle tenebre per agire sugli ormoni e per determinare i cambiamenti nel comportamento delle femmine. Attirano i maschi con il fascino irresistibile di miagolii, ma soprattutto con un odore particolare, che si chiama "feromone", così bene che solo il gatto può sentire l'odore meraviglioso. Trovare il tempo per competere per il diritto di accoppiarsi, capita che più maschi pagare una lotta arrabbiato. Le loro minacce, lamenti e caterwauling di diversa intensità, si alzano nel bel mezzo della notte: e il canto del cuculo, che segna l'arrivo dell'estate, sono un po 'la colonna sonora della primavera. I combattimenti tra gatti maschi sono per lo più di attacchi basati su sbuffi falsi, schiene curve, le orecchie attaccate al cranio e dei capelli in piedi. Ma quando i rivali decidono di andare con i fatti, le lotte ottenere davvero violento. Poi si sfoderano gli artigli ed i denti diventano armi pericolose. Per questo motivo i gatti maschi, quando acquistano la maturità sessuale, sono "blindati" sul collo e dietro le orecchie, la pelle, si infittisce fino a quando non sia dura come il cuoio. Se è soddisfatta se si tocca un gatto maschio dietro la testa. Ho trovato anche adesso, mentre scrivo. Attraverso la finestra aperta è venuto Caruso, un randagio che viene di tanto in tanto a farmi visita, un "gatto Gladiatore", sempre coinvolta nelle lotte con i gatti della zona. E 'saltato sul tavolo e si è fatto pat per qualche minuto, facendomi sentire con le dita tutte le cicatrici che lo rendono il guerriero del quartiere. Questa è una cosa normale per persone che vivono con un gatto maschio. In questo periodo e poi per tutta l'estate, che possiede un gatto saprà del suo nervosismo, perdita di appetito e, soprattutto, che può improvvisamente scomparire per essere vivo dopo pochi giorni pieni di graffi e lividi. Coloro che hanno una femmina, trasformerà completamente. Sarà inquieta, ansiosa, alla ricerca di coccole più del solito, una volta pronto a strusciarsi contro le gambe del suo padrone, brontolando e fare le fusa.

Teniamo a mente una cosa però. Se non abbiamo la capacità di accogliere futuri cuccioli nella nostra famiglia, quindi portare il gatto dal veterinario per sterilizzarla. Conosco molte persone che si oppongono a questo, le persone che sostengono che la natura deve sempre fare il suo corso. Questo è un bel discorso, in teoria. Ma in pratica, il numero dei gatti randagi è ancora in crescita e le stime più recenti dicono che i gatti senza casa quasi un mezzo milione. La sterilizzazione è il metodo più sicuro per ridurre i cani randagi. Lasciare il proprio gatto ad avere i cuccioli e poi abbandonarli al loro destino è un atto incivile più che naturale. Inoltre, tenete a mente che un gatto castrato è più tranquillo e in genere meno propensi a vagare lontano da casa: questa cosa fondamentale per chi vive in città o vicino a una strada sterrata dove le auto sono dovuti ai pericoli in agguato.

Anche per un gatto maschio può essere utilizzato per la castrazione, che smorza l'azione, almeno in parte la tendenza ad allontanarsi da casa in cerca di risse.

Entrambi questi interventi sono molto semplici e coinvolgere la minima sofferenza per l'animale. Ma è bene parlare con il veterinario e ricevere consigli da lui per poter prendere una decisione.

Roberto Allegri

Torna su

GIUNTO

Nei casi in cui i gatti sono la libertà, il pericolo di accoppiamento è spesso causa di violenti scontri tra pretendenti di sesso maschile. Dopo alcuni preliminari, l'accoppiamento è molto breve e si conclude con una femmina gemito acuto respingendo la violenza maschile. Nelle ore che seguono, più altre coppie in pochi minuti l'uno dall'altro cedere all'ovulazioni. Questa perfetta sincronia tra l'accoppiamento e conti dell'ovulazione per la prolificità alta delle specie felina. Un gatto può essere responsabile di più di 200 discendenti in meno di due anni. Se a seguito di un accoppiamento del gatto non è stato fecondato, il calore si manifesterà dopo circa 20 giorni. Una volta che il gatto è stato fecondato, la gestazione dura circa due mesi. Si noti in ogni caso, che il gatto durante il calore o anche, più raramente, nel corso della gravidanza può essere fecondato da più maschi. Poi si suggerisce, in caso di un accoppiamento programmato per prendere precauzioni di isolamento.

Torna su

LA GRAVIDANZA E PARTO

Nei gatti, il periodo tra l'accoppiamento e la nascita varia da 64 a 69 giorni. I segni che confermano la gravidanza sono: assunzione di comportamento materno, arrossamento del capezzolo alla terza settimana, gonfiore addominale, aumento di peso. La gravidanza può essere confermata dal vostro veterinario già dal diciassettesimo giorno e XX secolo, attraverso la palpazione addominale, o con un ecografia dopo il quattordicesimo giorno. È inoltre possibile eseguire una radiografia, ma solo dopo 40 giorni, poiché prima gli scheletri fetali non sono ancora visibili. Ci sono ancora test di laboratorio per diagnosticare la gravidanza nei gatti. Quando si arriva due settimane prima del parto è consigliabile non lasciare il gatto e vi aiuterà a insegnarle a usare la cuccia che avete preparato (ad esempio una scatola di cartone aperta su un lato e dall'alto, foderato in cotone e fogli di giornale, che sono facili da cambiare). Il canile sarà posizionato in un luogo appartato e caldo e se la gatta preferisce un luogo diverso, spostategliela. Si raccomanda di chiudere i cassetti, armadi, credenze, perché i gatti spesso scelgono questi posti per andare a partorire.

Lo stadio del travaglio dura da 12 a 24 ore e spettacoli gatto inquieti, respira a un ritmo accelerato, rende le chiamate vocali e continuamente le fusa, può vomitare e può uscire qualche goccia di sangue o di liquido chiaro dalla vagina. Se si preme leggermente capezzoli escono delle gocce di latte. In questa fase è bene che il gatto è nella cuccia che avete preparato, come se spostato improvvisamente, può volontariamente sospendere o ritardare la consegna e trovare un posto più tranquillo, o può, nel bel mezzo del lavoro, spostare il primogenito, rimandando a più tardi l'espulsione degli altri. La consegna avviene solitamente da 2 a 6 ore e l'intervallo tra la nascita di un gattino a quello successivo è di circa 30 a 60 minuti. Il gatto inizialmente si lecca continuamente la vulva e poi compare una bolla scura che la membrana fetale, attraverso la quale è possibile vedere il gattino. La nascita del primo gattino può richiedere 30-60 minuti e spesso la madre scratch emette miagolii acuti. Dopo la nascita di ogni gattino, dopo l'espulsione delle membrane e della placenta, la mamma gatta si strappa con i denti in modo da liberare i gattini e lei sarà anche tagliato il cordone ombelicale. Può accadere che dopo la nascita dei primi gattini, la consegna viene interrotta e poi ricomincia tranquillamente dopo 12-24 ore. Alcuni gatti durante il lavoro disperatamente la vicinanza rassicurante del proprietario che, in questo caso, dovrà starle vicino, fino a quando il gatto madre decide di trasformare tutta la loro attenzione ai gattini. Se la nascita avviene su base regolare, e il gatto piccola madre lecca i suoi genitali, cominciò a mangiare di cuore e ha preso un atteggiamento rilassato e beato.

In caso di difficoltà nel lavoro, chiamare il veterinario.

Torna su

CUCCIOLI PER L'ALLATTAMENTO AL SENO

Madre gatto cuccioli di cura in genere per circa cinquanta giorni. Graduale svezzamento può iniziare dalla quarta settimana, quando i cuccioli cominciano a esplorare i dintorni del seno nido spontaneamente. Se questa mamma gatta è in grado di curare i gattini, si dovrà ricorrere a 'alimentazione artificiale.
L'alimentazione artificiale e svezzamento I CUCCIOLI

Leggi l'articolo completo su come allattare e svezzare i gattini nella dieta '

Torna su

LA STERILIZZAZIONE DEL GATTO

Con la sterilizzazione vengono eliminati indesiderati comportamenti legati al calore (miagolare incessante, urinare in giro per casa ...) a condizione che l'intervento è eseguito all'età giusta, se si aspetta troppo probabile che questi comportamenti persistono. Dopo la sterilizzazione, il gatto si allontana meno da casa, riducendo così il pericolo di contrarre alcune malattie pericolose. All'inizio la sterilizzazione gatto riduce lo sviluppo dei tumori della mammella e dell'utero, e altre malattie legate al malfunzionamento delle ovaie, anche di evitare sofferenze al gatto e il gatto, che vuole accoppiarsi ma non può perché è impedito.

Il momento migliore per sterilizzare il gatto è quando si presenta la prima manche, ma questo non è obbligatorio, recentemente si è scoperto che in precedenza l'intervento ha luogo, ma dovrebbe essere eseguito prima dei 6 mesi di età, e più diminuire il rischio di malattie future del sistema riproduttivo. Nei gatti maschi, la castrazione è raccomandato da 8 mesi di età.

Il gatto deve rimanere a digiuno da 8 -10 ore prima dell'intervento chirurgico, compreso Togliete la ciotola dell'acqua 2-3 ore prima. L'operazione verrà effettuata in anestesia generale. Quando si sono scaricate possono essere sveglio o ancora cercando di riprendersi a causa dell'anestesia. Tenere questo in un luogo tranquillo, non saltare per evitare il rischio che si aprano i punti e mantenere il digiuno fino al giorno dopo l'intervento chirurgico. Il veterinario prescriverà un antibiotico e vi consiglierà come disinfettare la ferita. E 'importante che il gatto non leccare la ferita, come con la sua lingua ruvida ritarderebbe la chiusura della ferita e infettare la saliva, quindi è meglio mettere un collare elisabettiano. Queste raccomandazioni sono generali, in ogni caso, il veterinario vi dirà come dovrebbero comportarsi prima e dopo l'intervento chirurgico. Se il gatto è perfettamente sano e non è allergico all'anestesia non corre alcun rischio nel fare la transazione.

Il 'INTERVENTO

Il gatto sarà effettuato a pochi centimetri di un'incisione sul ventre, si trova l'ovaio (o utero e ovaie), chiude i vasi sanguigni che forniscono sangue per prevenire le emorragie, e le ovaie verranno esportati. La procedura richiede circa 14 a 40 minuti, e il taglio si chiuderà con alcuni punti di filo o "punti" che verrà generato dopo 8-10 giorni.

Le tecniche utilizzate sono tre:

Ovariectomia: si esportano solo le ovaie, in questo modo il gatto non dovrebbe essere più in calore.

Ovarioisterectomia: si esportano entrambe le ovaie e dell'utero. E 'più complesso e il veterinario deciderà se adottare questa tecnica.

Salpingectomy o di legatura delle tube: vengono esportati i condotti che trasportano le uova dalle ovaie all'utero, in modo che il gatto continuerà ad andare in calore ma non riesce a rimanere incinta.

Nel gatto è incisa la pelle che contiene i testicoli (scroto) e anche in questo caso sono chiusi vasi sanguigni che forniscono il sangue nella zona, vengono poi esportati i testicoli. Molti veterinari non applicano nessun punto poiché la ferita è così piccolo che si chiude da solo il giorno successivo.

Nei maschi gli interventi possono essere di 2 tipi:

Orchiectomia: esportazione dei testicoli. In questo caso il gatto non si manifesta come comportamento sessuale.

Vasectomia: chiusura dei condotti che permettono lo sperma di lasciare i testicoli. In questo caso il gatto è sterile ma conserva l'istinto di accoppiarsi.

USO DI FARMACI

E 'inoltre possibile eliminare il comportamento indesiderato dei gatti che vanno in calore facendo uso di farmaci progestinici. Questi farmaci, tuttavia, se utilizzato per un lungo periodo, può avere effetti collaterali gravi, aumentando il rischio di malattie uterine e di malattie come il diabete e della mammella. Quindi, questa tecnica ha senso solo se si vuole giocare in futuro.

Torna su

Perché si dovrebbe avere un gatto STERILIZZARE

Di fronte ai sintomi di calore, il proprietario dell'animale cerca, nella maggioranza dei casi, una soluzione. Ecco alcune possibili scelte:

1 - Non fare niente
Tollerare la situazione che determina, in un modo non è difficile immaginare, notevole disagio sia per gli animali e gli esseri umani

2 - È CONSENTITA LA NATURA
In questo modo stimola la riproduzione. Questa opzione comporta anche una serie di problemi, tra cui spalle il peso di dover organizzare i gattini e poi "ancora una volta si affacciano direttamente" il problema ogni ciclo riproduttivo.

3 - DARE DEI FARMACI
Il gatto può essere somministrato farmaci ad azione ormonale, il cui effetto è quello di sopprimere il calore. Il loro uso non è raccomandato, però, perché a lungo andare questi farmaci sono molto dannose per la femmina (insorgenza di cancro al seno, piometra, ecc.) L'uso invece di prodotti naturali (a base di erbe o rimedi omeopatici) per alleviare i sintomi di calore non produce sempre buoni risultati.

4 - cercare di sterilizzazione chirurgica
E 'un approccio radicale, senza effetti collaterali che possono risolvere il problema in modo definitivo, con molti vantaggi sia per l'uomo e l'animale.

Quando sentono parlare di proprietari di gatti chirurgici di sterilizzazione sono assalito dai dubbi, più o meno legittima:
Un gatto sterilizzato ingrassa facilmente?

Gli ormoni sessuali sono coinvolti nel processo di assimilazione del grasso corporeo, ma questo non giustifica perchè alcuni gatti sterilizzati tendono ad aumentare di peso, mentre altri restano in linea. Nella fase successiva nello sviluppo del corpo che ha circa un anno di vita, il gatto, sterilizzato o non, tendono a depositarsi grasso in eccesso. Molto spesso, tuttavia, è il senso di colpa che porta al proprietario di pagare emotivamente rimpinzandolo il cibo animale.
Dopo l'operazione tende a cambiare carattere e perdere il suo istinto e la sua vivacità?

La sterilizzazione non influisce sul carattere dell'animale e il suo modo di trattare con il mondo esterno. Per limitare il comportamento diventa più stabile. E 'comunque sapere che dopo 12/18 mesi di età, tutti i gatti diventano più level-headed. Essi tendono a diventare pigri, dormono più a lungo e giocano molto meno, ma questo è spesso dovuto alla mancanza di stimoli e distrazioni. Il proprietario sta dando nuova vitalità a risvegliare l'interesse, magari inserendo un cucciolo nuovo.
E 'meglio sterilizzare un gatto dopo la prima manche?

Si tratta di una credenza popolare senza fondamento. La chirurgia può essere eseguita anche durante i primi mesi di vita, di solito dopo 6 mesi.
Un gatto castrato può andare in calore?

Privato delle ovaie e dei testicoli, sia giovani adulti, un gatto non produce più ormoni sessuali, in modo che possa andare in calore. Alcuni impulsi (miagolio incessante, che segna il territorio, ma non la tendenza a vagare più fragrante) possono ancora verificarsi, ma non dipende da impulso, ma per abitudine. Per questo motivo è consigliabile effettuare sterilizzazione / castrazione entro l'anno di vita. La situazione è diversa, ma per la sterilizzazione di vasectomia "parziale", cioè per i maschi (legatura dei testicoli) e la legatura delle tube per le donne. Entrambi non sono raccomandati in quanto questi, pur mantenendo intatto l'istinto del gatto facendo solo sterile, non protegge dalle malattie che potrebbe contrarre durante l'accoppiamento.

La sterilizzazione chirurgica è una pratica ancora avvolta nel dubbio, false ipotesi e le interpretazioni errate, ma è un dato di fatto indiscutibile che porta ancora diversi vantaggi:

Migliora la convivenza: I gatti sterilizzati sono più equilibrati dal punto di vista psicologico. Inoltre, le femmine non saranno più indotte a fuggire in cerca di un partner durante il periodo del calore (estro) e maschi (che a differenza di come spesso è stato indotto a credere NON vanno in calore, ma anche per rispondere alla chiamata ricevuta grande distanza delle femmine) non correre il rischio di perdersi, avere incidenti, lottando con i propri simili per la supremazia territoriale e segnerà il loro territorio con le secrezioni dalla odore molto sgradevole.

Previene randagio: Se lasciamo che la natura faccia il suo corso ogni partorirebbe gatto almeno una volta nella loro vita, una media di 6 bambini (?). Usiamo 3 maschi e 3 femmine che entro un paio d'anni, a sua volta, genererebbe un ulteriore 18 piccolo e dopo altri due anni sarebbe diventato 54. In 5 anni sarebbero poco meno di 700 gattini in cerca di famiglia. Trovare un alloggio adeguato è impossibile, in modo da andare ad aggravare il già complesso problema dei gatti randagi.

Questo impedisce che certe malattie: Principalmente prevenendo le malattie del tratto genitale. Tra questi ci sono:

- Il cancro della mammella (quasi sempre maligni) e le infezioni dell'utero nei gatti di sesso femminile, così come le malattie virali che possono essere contratte con l'atto sessuale in sé (FELV-FIV-FIP).

- Malattie della prostata e tumori testicolari (non molto comune, ma non è comune nei gatti castrati) nei maschi e nelle infezioni virali trasmesse così come durante l'accoppiamento, anche da morsi e graffi che soffrono nella lotta per la conquista del territorio o della femmina.

Dobbiamo ricordare che i gatti sterilizzati tendono a rimanere più facilmente in casa, mantengono le loro caratteristiche comportamentali e sono più durevoli. La sterilizzazione è dunque un atto d'amore. Pensateci.

Torna su

MADRE CAT e gattini

Che il duro lavoro per rendere il gattino!

Poche cose riempiono l'animo di tenerezza come vedere un gatto sdraiato su un fianco, con la sua suzione piccolo neonato. E pura poesia, racconta la vita che va avanti e spiega la dedizione di tutte le madri.

Il gatto è inerte. È completamente abbandonato, nelle mani dei bambini. Sembrano palle di capelli, deboli e indifesi. E la cosa straordinaria è che anche se la loro vita ha iniziato pochi giorni fa, hanno già iniziato il duro lavoro di crescere.

I loro occhi sono ancora chiusi. Hanno un naso grande come la capocchia di uno spillo. Si muovono strisciando, tremando e vomitando acuta e miagolii. E sono tutt'altro che inattivo. Nel giro di pochi mesi si deve "faticare" un sacco: devono imparare a camminare, a mangiare, a fare vestirsi, giocare, la caccia da solo. Questo gattino è infatti compito molto impegnativo.

Quando i gattini nascono pesano circa un chilo, che è del 3 per cento del peso che dovrà poi essere adulti. Ma il loro cervello è in realtà piuttosto grande e pesa anche il 20 per cento degli adulti. Questo perché in epoca neonatale i cuccioli devono memorizzare una quantità enorme di informazioni e di far proprie tutti quei comportamenti che sono poi le loro abitudini per tutta la vita.

Sono ciechi e sordi, ma sono orientate nella cuccia con l'olfatto, il tatto e calore per trovare i capezzoli della madre e iniziare a succhiare. Questo è il loro primo compito, succhiare il latte. E più vicino al gatto a mangiare, fin dai primi momenti di dimostrare il carattere che sarà grande perché una volta si sceglie un capezzolo particolare, tenacemente difeso dagli altri fratelli che si avvicinano, con il naso e spingendo via.

Due settimane prima di aprire gli occhi. A cinque e tre a piedi già sanno di correre e giocare. Cominciano anche a farsi per quanto riguarda la toilette. Mamma gatta li lecca dalla nascita e hanno imparato ad associare la pulizia del canile con il calore e l'affetto del gatto. Per questo motivo, una volta cresciuti, si ricorrere alla toilette non solo per mantenere i capelli in perfetto ordine, ma anche come rimedio contro lo stress o paura. Non è difficile vederlo intento sofferenza o spaventati gatti a leccare in una spasmodica proprio per calmarsi.

Kittens forma anche nelle prime settimane delle loro basi sociali. Cuccioli separati troppo presto dalla madre e dai fratelli, crescono insicuri, terribilmente timida, paura o addirittura aggressivo. E lo stesso accade alle persone, se i gattini non hanno contatti con gli esseri umani nei loro primi periodi della loro crescita. E 'così importante se si vive con un gatto che ha da poco partorito, accarezzare cuccioli e, dopo pochi giorni, anche raccoglierli perché imparano a fidarsi di persone e non temerli.

Mamma gatta, un insegnante perfetto, cerca anche di "spiegare" ai bambini come andare a caccia, portandoli nel nido una preda uccisa. Seguente fornisce loro vivono prede perché sono i gattini da inseguire e attaccare loro. Uno scherzo crudele per coloro che frequentano, ma essenziale per la crescita di fondamentale importanza per l'equilibrio psichico dei cuccioli. Il gatto, ricordiamolo sempre, è un caccia puro predatore piccolo e solo diventare forte, sicuro di sé, pronto a badare a se stessi anche.

Se abbiamo una cucciolata in casa, non dimenticare che se si consente la natura faccia il suo corso, solo se si dà un gatto madre il tempo di educare i giovani, per insegnare loro le tecniche di caccia e di agguato, solo se si lascia i gattini libero di giocare con la loro conoscenza di farlo doti fisiche si può quindi godere della compagnia dei gatti equilibrati, socievole e indipendente. Così come ci piace.

 

 

1. Un allevatore serio non dà un cucciolo le prime da 75 a 90 giorni di vita, così ha avuto un sacco di tempo per stare con sua madre per imparare da lei le cose essenziali per la sua vita futura.
In generale, la maggior parte degli agricoltori preferiscono vendere i loro, ma a 90 giorni.
Alcuni associazione richiede ai suoi membri di venderli dopo 90 giorni.
2. Se 75 o 90 giorni, è bene che il cucciolo lascia la fattoria fino a quando non è stato sverminati e vaccinati due volte con l'opzione-a tre vie, solo in questo caso sarà protetto dalla malattia tre più comuni e pericolose, panleucopenia - herpes virus - calcivirus.

Se vuoi bene al tuo cucciolo

1. Ricordate che è vostro diritto di vedere il cucciolo bene, toccare, verificare se il suo personaggio è ben socializzati, il suo stato di salute, e anche per vedere i genitori.
Se non si è permesso di toccarlo, sfogliarlo bene, o per vedere i genitori, non si fidano e il contatto con altri animali.
2. Il cucciolo dovrebbe apparire sano, deve avere il drenaggio dagli occhi o il naso, le zone alopeciche deve essere libera, deve avere un sano e pulito.
3. Un allevatore sarà lieto di dedicare il tempo per spiegare a voi un 'po' di carattere del cucciolo, le sue abitudini, il suo cibo, specialmente il secondo che è molto importante.

L'alimentatore

Ogni allevatore cerca di coltivare e di migliorare i suoi cuccioli.

Così, quando arriva il momento per voi di portare a casa il vostro cucciolo, l'allevatore vi dirà con il cibo che è stato coltivato nelle ore piccole.

Una cosa che vi consiglio è di seguire i suoi consigli alla lettera.

Non lasciate che i veterinari convincerli a cambiare i suoi negozianti di alimentare il vostro cucciolo, nessuno di loro lo conosce bene come il suo allevatore che era nato.

Se si desidera cambiare la vostra dieta, devi farlo gradualmente mettendo un po 'di tempo il cibo nuovo.

Un passaggio adeguato dura circa un mese.

Un cambiamento di cibo troppo velocemente può causare gravi disturbi gastrointestinali in un cucciolo può essere molto pericoloso.
Lo stress del trasloco

Ogni cucciolo quando si cambia casa, subisce un notevole stress che colpisce il sistema immunitario, abbassando le sue difese, in modo che il cucciolo nei primi 15-20 giorni di vita nella nuova casa, la malattia può manifestarsi al momento dell'acquisto non viene presentata.

I più popolari sono fredde - Congiuntivite - infezioni fungine - diarrea.

Voglio dire poche parole al fungo.

La maggior parte dei gatti allevamento sono purtroppo sensibili alle spore del fungo, che si manifesta con un abbassamento del sistema immunitario causato appunto dal trasloco.

Spesso un cucciolo che non ha alcun sintomo in allevamento dopo aver cambiato casa manifesti.

Questo non è dovuta all'incuria o negligenza da parte del costitutore qualcosa, quindi non credo che egli è responsabile, perché se al momento della vendita non il cucciolo si manifesta, come avete potuto vedere voi, non il non poteva prevedere l'allevatore.

Il fungo non è una malattia grave, ma solo fastidioso.

Per cercare di evitare questo, hanno solo bisogno di un buon bagno con shampoo antimicotico poche ore prima della consegna del cucciolo, in modo che le spore sono quasi completamente eliminate e il rischio è minore.
Il pedigree

1. Il pedigree è quella carta che certifica che hai preso il cucciolo è di razza pura.
Attenzione, però, il pedigree non garantisce che il cucciolo è pienamente compatibile standard, che è assolutamente sano.
Il pedigree è solo il suo albero genealogico.
2. Molti si chiedono cos'è un pedigree.
Il pedigree oltre ad essere il pedigree del gatto, quella carta è che permette la partecipazione alla fiera, perché ogni gatto di razza senza pedigree può essere scritto in fiera come un gatto di casa solo.
Il pedigree permette anche un domani se accoppiare il vostro gatto con un altro gatto della stessa razza e pedigree, per posizionare la lettiera e fare i cuccioli di razza.
Senza anche uno solo dei genitori pedigree, i cuccioli stessi non possono avere il pedigree.
3. Ci sono due tipi di pedigree
PER ALLEVAMENTO che è adatto per la riproduzione o NOT FOR BREEDING, non adatto per la riproduzione.
Un gatto con pedigree NOT FOR BREEDING, non avrà mai i cuccioli con pedigree.
NON PER ALLEVAMENTO Gli allevatori di razza decidere di rilasciare per vari motivi.
Il primo è che, sebbene il gatto di razza pura, non completamente appartenente allo standard, quindi è meglio non farlo per accoppiarsi.
O il gatto in quanto può essere bello, nelle sue caratteristiche genetiche dei difetti genetici che potrebbero trasmettere ai loro figli, questo non deve essere fatto riprodurre, e di solito sarebbe bene non appena il gatto castrato.
Oppure un altro motivo è perché si rifiutano di fare il loro lavoro con le altre selezioni.
Il pedigree per l'allevamento, lasciando l'acquirente libero di decidere se o no ad allevare il vostro gatto senza alcun limite.
4. Ci sono associazioni che richiedono ai loro membri di rilasciare sempre i cuccioli di razza a tutti, ma altre associazioni permettono di scegliere se rilasciare o meno si.
5. Ma la scelta se comprare un cucciolo, con o senza pedigree, devono essere al netto del compratore.
Se un allevatore rifiuta di lasciare che il tempo del pedigree per spiegare le ragioni, e se non vi convince, ha cambiato l'agricoltura.
Se si decide di acquistare un cucciolo senza pedigree, ma riservato a cambiare idea entro un certo tempo, mettere tutto per iscritto, vi saranno protetti da voi e anche l'allevatore.
Questo può evitare cause legali fastidiosi.
6. Ci sono allevatori che forniscono pedigree e il trasferimento di proprietà solo per la sterilizzazione è stata certificata da un veterinario, prima di firmare un contratto che ti lega a pensare di nuovo e di essere ferma su ciò che volete.
Se non si è risolto, provare un gatto libero da vincoli.
Nessuno può costringerti a comprare quel cucciolo e poi a firmare quel contratto, ma se lo fai allora non si può cambiare idea.

Il trasferimento della proprietà

E 'un elemento molto importante quando si acquista un cucciolo con pedigree, ma che pochi sono a conoscenza.

Quando un allevatore registra un cucciolo e richiede il pedigree, oltre a essere un allevatore, è anche il proprietario.

Se una volta acquistato un cucciolo, non lasciare che il trasferimento senza problemi di proprietà, il cucciolo sarà sempre posseduta dal detentore.

Questo vi permetterà in caso di accoppiamento non può registrare i cuccioli.

Un'altra cosa importante.

Gli agricoltori circa una volta all'anno, hanno l'opportunità di fare un censimento, e registrati come gatti morti non sono più in azienda e i nuovi proprietari non sono riusciti a registrare a loro nome con il cambio di proprietà.

Torna a inizio pagina
;
;